www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Cartelle pazze di Publiservizi, Del Gaudio: “Annullare atti o il Comune sarà pieno di contenziosi inutili”

Il consigliere comunale di CasertiAmo Pio Del Gaudio, raccogliendo le sollecitazioni che gli arrivano da diversi colleghi commercialisti e da numerosi cittadini ha sollevato in commissione Bilancio il tema degli avvisi di accertamento che Publiservizi ha spedito entro lo scorso 31 dicembre in maniera impropria a diverse famiglie della città.

«Tanti solleciti di pagamento/avvisi di accertamento sono giunti nelle case dei casertani entro lo scorso fine anno – ha spiegato Del Gaudio – Moltissimi di questi atti sono risultati palesemente errati e, quindi, non esigibili da parte del concessionario. I contribuenti casertani hanno provveduto a segnalare tale anomali e a chiedere l’annullamento di tali atti presentando istanza di autotutela. E’ emerso, però come spesso il concessionario non abbia risposto a queste istanze nei termini di legge costringendo il cittadino o a pagare pur non dovendo o a presentare ricorso. Questo stato di cose corre il rischio di ingolfare il Comune con contenziosi inutili».

Del Gaudio si rivolge direttamente al concessionario chiedendo di essere maggiormente sollecito nelle risposte. «I casertani devono ricevere risposte entro i trenta giorni previsti dalla legge e quindi il concessionario si deve strutturare per farlo – ha spiegato – tali solleciti vanno comunque annullati. Abbiamo proceduto a spedire il verbale della commissione sia all’assessore Martino che agli uffici competenti del Comune».

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie