www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Capodanno, Rosi Di Costanzo (Speranza per Caserta): “Accogliamo l’invito di padre Antonello, no ai botti”

Colgo con molta attenzione la richiesta che è arrivata da Padre Antonello Giannotti. Il sacerdote del Buon Pastore ha chiesto ai casertani di non sparare fuochi d’artificio per solidarietà ai malati e per rispetto ai tanti lutti che il nostro territorio, e tutto il pianeta, ha sofferto e sta soffrendo a causa del Coronavirus.

Come candidata Sindaco di Speranza per Caserta – dichiara Rosi Di Costanzo – faccio mio e condivido l’appello di don Antonello, ricordando che l’uso dei fuochi artificiali, soprattutto quelli più rumorosi e pesanti, rappresenta non soltanto un pericolo per le persone ma anche per gli animali domestici.

Da anni Speranza per Caserta chiede all’amministrazione provvedimenti seri e non ordinanze di divieto destinate a rimanere lettera morta. Sono convinta che le chiare parole di padre Antonello saranno in grado di smuovere anche le coscienze più restie a rinunciare ai botti di fine d’anno. Sperando che questa rinuncia – conclude – possa diventare una nuova, e più sensata, tradizione”.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie