www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Campania. In Commissione Ecomafie risoluzione su inquinamento acque. Zinzi: “Primo passo per il rilancio del nostro litorale”

Questo pomeriggio la III Commissione speciale ‘Ecomafie, Terra dei Fuochi, bonifiche’ del Consiglio regionale della Campania presieduta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi si è riunita per discutere del ‘Pericolo inquinamento delle acque interne e costiere della Campania durante la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus’. Il riferimento è agli episodi verificatisi nei corsi d’acqua della Campania, in particolare presso il Fiume Sarno e alla Foce dell’Agnena nei giorni scorsi.

Alla seduta di Commissione, svoltasi in Aula nel rispetto delle indicazioni anti-Covid, hanno partecipato l’assessore regionale all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola, la vice presidente della Commissione Loredana Raia, la segretaria Maria Muscarà, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e i delegati dell’Arpac.

Al termine della riunione la Commissione ha approvato a maggioranza una risoluzione che impegna la Giunta regionale della Campania ad adottare un piano straordinario di interventi per il contrasto all’inquinamento di fiumi, laghi e delle acque marine regionali articolato in diversi punti. Si va dalla rilevazione aerea, attraverso droni e mezzi della Sma Campania, dei corpi d’acqua storicamente interessati da sversamenti incontrollati, al controllo delle sponde dei fiumi e dei laghi regionali grazie a uomini e mezzi destinati a questo servizio passando per il monitoraggio e le azioni d’intesa con le Autorità competenti in materia di controlli sugli scarichi. Il piano poggia sull’istituzione della Polizia Idraulica e sul potenziamento dell’organico dell’Agenzia regionale per la Protezione Ambientale della Campania.

Bisogna che passi chiaro il concetto – ha dichiarato Zinzi – che il nostro territorio non è una zona franca per gli sversamenti illeciti. Pugno duro contro chi inquina i nostri mari e danneggia la reputazione del territorio, a tutela delle nostre risorse e a sostegno degli operatori balneari. La seduta di oggi e la risoluzione approvata sono la dimostrazione che su temi importanti non possono esserci divisioni di sorta. In un momento di difficoltà siamo intervenuti per affrontare un’emergenza e nello stesso tempo proponendo soluzioni”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie