www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

C4lesse, il discendente casertano di Bennato, lancia il primo brano autobiografico

A 19 anni mette in musica i ricordi sbiaditi di un bambino

Nasce a Napoli, precisamente al Vomero, ma vive sin dai primi anni a Caserta, il giovane cantautore C4lesse. È lo pseudonimo di Alessio Ammiratore, chitarrista italiano cresciuto nella splendida Caserta. Sin da piccolo coltiva la passione per la musica, ascolta De André, De Gregori, Bennato, Vasco, che diventeranno per sempre suoi idoli.

Inizia gli studi di chitarra a soli 5 anni. Tra i suoi maestri c’è Gennaro Porcelli, uno dei chitarristi di Edoardo Bennato. A 19 anni, dopo un lungo tempo trascorso a scrivere canzoni e suonare live per la Campania, decide di pubblicare il suo primo singolo: “Non conosco il motivo“.

I ricordi del bambino ventenne

Il suo primo brano autobiografico, nel quale mette in musica la storia ed i ricordi sbiaditi di un bambino ormai ventenne, che si trova ad affrontare la cattiveria del tempo e dello spazio. Per lo stesso autore il brano rappresenta una verità assoluta, la velocità secondo la quale gli eventi si susseguono, senza rendersene conto.

Nel mese di Aprile, ha iniziato a scrivere i primi versi e note, scolpendo così la sua creatura musicale. Da qui le prime registrazioni. Viene mixata nello studio di Napoli di Roberto Perrone, batterista di Bennato, già tra la sua cerchia di conoscenze.

Durante la session di registrazione di luglio conosce Giuseppe Scarpato (Chitarrista, autore, compositore e producer da 15 anni al fianco di Edoardo Bennato come chitarrista solista e arrangiatore) il quale compone le chitarre elettriche del brano, dando un tocco di magia in più al singolo.

È così, dopo vari giorni di mix, C4lesse, affiancato da un professionista del mestiere Andrea Oluwong (tecnico del suono), ha prodotto un brano dal carattere folk/indie.

Dal 1° Settembre il brano è su YouTube e le altre piattaforme digitali. La città di Caserta è la prima a promuoverlo ed in poche ore ha attraversato tutto lo stivale, arrivando addirittura a New York. C4lesse intanto continua ancora a scrivere, promettendo nuove collaborazioni, chissà cosa ci riserverà per i prossimi mesi.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie