www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Aumento pensioni di invalidità. ANMIC: bene Conte e Fratelli d’Italia, adesso attendiamo il dispositivo

L’Anmic, esprimendo soddisfazione per la sentenza della Corte Costituzionale sull’aumento delle pensioni di invalidità e attendendo di leggere il dispositivo completo, prende atto delle dichiarazioni del premier Giuseppe Conte incalzato dalle continue richieste dell’Anmic e dall’interrogazione di Fratelli d’Italia. “Il governo – ha detto il presidente del Consiglio – sarà pronto a intervenire per adeguare le pensioni di invalidità ancora ferme a livelli inaccettabili”.

Bene l’interrogazione alla Camera di Fratelli d’Italia

Le affermazioni del capo del Governo sono arrivate in risposta a un’interrogazione alla Camera di Fratelli d’Italia e della sua leader Giorgia Meloni, che chiedeva “per quale ragione il Governo non abbia ancora adottato iniziative per l’aumento degli assegni e quando intenda farlo“. La posizione di FdI che ha presentato un’interrogazione tende ad attuare immediatamente una rivisitazione delle provvidenze economiche esistenziali e soprattutto per tutelare le migliaia di famiglie italiane che non riescono ad andare avanti con 285,66 euro al mese.

Abbiamo ribadito con forza – ribadisce FdI – le nostre proposte sul decreto Rilancio: via tutte le marchette, le prebende e le consulenze milionarie previste e utilizzare le risorse per raddoppiare le pensioni di invalidità civile. Lo possiamo fare subito, presentando un emendamento al decreto Rilancio a firma di tutti i capigruppo. A noi non interessa la paternità dell’emendamento, a noi interessa che venga fatto”.

Registriamo favorevolmente la posizione di Fratelli d’Italia – afferma il professor Nazaro Pagano, presidente nazionale dell’Anmic – ed auspichiamo che su questa posizione possa esserci una convergenza politica di tutto il parlamento quanto più ampia possibile.

Questa è una battaglia di giustizia e civiltà che la nostra associazione sta combattendo sin dal 2008 e mi preme ricordare che più volte abbiamo sollecitato le forze politiche affinché fossero attuati gli auspicati aumenti. Pertanto, condividiamo quanto affermato da FdI e da Giorgia Meloni”.

Pubblicità

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie