www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Al Manzoni di Caserta il fair play del colonnello Carlo Calcagni, campione di umanità e nel ciclismo

È con un evento di grande impatto emotivo che inizia l’azione avvolgente e a tutto campo del Comitato Italiano Fair Play, nel suo rinnovato impegno a favore della società civile, dopo il recente Congresso. Ed è proprio con la partecipazione dello stesso presidente nazionale Ruggero Alcanterini che venerdì 11 dicembre 2020, alle ore 18.00, in modalità streaming sulla pagina Facebook Campus Manzoni, si terrà un seminario dal titolo: “Io sono il Colonnello”. La storia incredibile di Carlo Calcagni, uno sportivo a tutto tondo, ma anche e soprattutto un simbolo delle “Vittime del Dovere”, quelle che adesso piangiamo anche a causa della pandemia da COVID 19.

Si tratta di un evento promosso dalla preside del Liceo Manzoni di Caserta, Adele Vairo, con la collaborazione del Dipartimento di Scienze Motorie e Sportive del virtuoso Liceo Manzoni di Caserta, coordinato dai professori Luciano De Luca e Antimo Nero, in sinergia con la innovativa Commissione di Educazione Civica coordinata dalla professoressa Rossella Salvato, con il patrocinio del Comitato Nazionale Italiano Fair Play (CNIFP).

Pubblicità

Al centro la vicenda umana del colonnello Carlo Calcagni che con grande forza d’animo, tenacia e determinazione è riuscito, nonostante una malattia invalidante, causata dai devastanti effetti delle polveri sottili dell’uranio impoverito, contratta durante le missioni di pace, in una delle operazioni più nobili per la collettività: salvare vite umane, a diventare un campione di ciclismo. Crediamo che questa testimonianza sia preziosa per dimostrare quanto la determinazione e il carattere possano essere motivo d’ispirazione e d’incoraggiamento per tanti ragazzi, in tutti gli aspetti della loro vita.

Carlo Calcagni ha accettato la sua condizione e l’ha trasformata in una sfida, divenendo egli stesso leggenda di una narrazione che non ha uguali. Un uomo dello Stato che non ha mai smesso di sperare.

Si può essere così il simbolo della bandiera italiana, un esempio che incarna a pieno l’articolo dodici della Costituzione Italiana, un principio fondamentale che ne menziona i colori, auspicando il coraggio e laica fede.

All’incontro moderato dalla dottoressa Antonella Stelitano, Consigliere del Comitato Nazionale Italiano Fair Play, giornalista e scrittrice che si occupa di sport e diritti umani, autrice di molti saggi di successo in ambito sportivo, interverranno: la Dirigente Scolastica professoressa Adele Vairo, il Presidente del Comitato Nazionale Italiano Fair Play dottor Ruggero Alcanterini, la professoressa Elisabetta Trenta già Ministro della Difesa e Docente dell’Università degli Studi Link Campus University Roma, il Colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito, Carlo Calcagni.

Sarà un incontro emozionante e toccante per i giovani “Manzoniani”, una testimonianza di forza, di determinazione, di costanza, di caparbietà, di perseveranza, di resilienza, in un’incessante lotta contro una malattia che ruba l’aria. La passione per la bicicletta è linfa vitale per il colonnello Calcagni, ha spinto molto oltre i suoi sogni; uno sport che non ha mai abbandonato senza arrendersi di fronte alle difficoltà, con la forza di chi guardando il mondo dai pedali, ne avverte ancora la bellezza. Proprio il ciclismo che è tra tutti gli sport quello che ha più storie da raccontare, perché porta con sé attraverso le vicende dei suoi tanti protagonisti riserve inesauribili di passione e di cultura popolare che continuano a emozionare il cuore della gente, e la storia del colonnello Calcagni arriverà diritta al cuore di tutti.

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Il nuovo libro di Ferdinando Terlizzi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy al link qui sotto. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetto Cookie Policy

Cookie