www.gazzettadicaserta.it
Liberi da vincoli

Accoglienza profughi ucraini, la Protezione Civile incontra il vescovo

Consegnati beni primari alla Parrocchia dei Santi Gennaro e Giuseppe di Falciano

Continua la maratona del cuore del gruppo comunale dei volontari di Protezione Civile della città di Caserta, che nella giornata di sabato ha fatto tappa alla Parrocchia dei Santi Gennaro e Giuseppe di Falciano dove ha consegnato beni primari per i profughi ucraini che scappano dalla guerra. In particolare sono stati donati materassi, coperte, accappatoi, prodotti per l’igiene personale e generi alimentari.

Alla parrocchia guidata da don Matteo Coppola – che ha fatto arredare un appartamento proprio per ospitare i profughi ucraini – c’era anche il vescovo di Caserta, monsignor Pietro Lagnese che ha celebrato la Santa Messa per il popolo ucraino, ringraziando i volontari per quanto stanno facendo.

“Le parole del vescovo sul nostro operato ci rendono estremamente orgogliosi e sempre più convinti che la strada intrapresa sia quella giusta – afferma il coordinatore del nucleo comunale di Protezione Civile, Francesco Brancaccio – Colgo l’occasione per ringraziare l’assessore Massimiliano Marzo e tutta l’amministrazione comunale che dimostrano sempre con i fatti tutta la loro vicinanza al nostro gruppo”.